Giorgio Celli - Orecchio Acerbo - Pistoia - Associazione Culturale - Attività per bambini

Vai ai contenuti

Menu principale:














Foto di "Le foto di Riccardo"- www.lefotodiriccardo.it - PT

18 giugno 2011

Fondazione Pistoiese Jorio Vivarelli inaugurazione di "Un' estate chiacchierina".
Il nostro saluto a Giorgio Celli


A Giorgio Celli, gatto fra i gatti


Io credo che ciascuno scelga l'animale che più gli somiglia per carattere. Io per esempio sono un libertario e sul mio blasone, se lo avessi, scriverei "io non amo comandare, ma non amo neanche obbedire". Di conseguenza questa stessa massima potrebbe essere scritta sul blasone del gatto. Mi affascinano la sua indipendenza e la sua straordinaria bellezza e poi apprezzo del gatto ciò che in generale viene negato, cioè la sua affettuosità. Il mio gatto che si chiamava Ciro che di recente è morto, per cui ho avuto un grande dolore al punto da piangerlo fisicamente, spesso mi svegliava di notte perché mi accarezzava la faccia con la zampina. Il gatto si lega nell'indipendenza, il fatto che ti ami non lo rende schiavo. Questa è una cosa che apprezzo molto sia nei gatti che negli esseri umani.

Esattamente una settimana fa moriva a Bologna Giorgio Celli. Chi fosse Giorgio Celli lo sapete tutti: un grande scienziato, un grande entomologo. Parola impressionante: studiava, perché molto li amava e li rispettava, natura ed animali.
Le commemorazioni sono state tante ed importanti, a livello nazionale e internazionale. Noi non aggiungeremo niente a tutto questo, non è il nostro compito. Noi vogliamo solo salutare un amico e ringraziarlo ancora una volta.
Perché è morto un nostro amico. Uno scienziato sì, un "Professore", ma soprattutto un amico. Saremo un po' più soli da oggi, come sempre è quando muore un amico.
Quello che proviamo è un sentimento di dolore e gratitudine.
Non potremo dimenticare che grande regalo ci ha fatto venendo a Pistoia il 7 aprile scorso quando sicuramente non stava più molto bene. E' stato generoso, gentile, spiritoso e anche galante (Rossella, l'amica dell'ENPA lo ricorderà sicuramente con orgoglio). E dolce: ha garbatamente condiviso con noi il suo dolore per la morte del gatto Ciro. Si è schernito quando Manuela gli ha detto che "noi di Orecchio Acerbo avevamo un sogno… e questo sogno era di avere Giorgio Celli a Pistoia con noi…" e lui borbottava "addirittura un sogno…" , ma sorrideva.  Lo abbiamo accolto con un po' di timore reverenziale, nessuna di noi aveva il coraggio di avvicinarsi più che tanto a "frastornarlo" con chiacchiere e domande   Era lì a portata di mano avremmo potuto chiedergli "tutto" sui nostri piccoli amici, ma non ci siamo scatenate a sufficienza forse perché come sempre quando un sogno si avvera stiamo lì a perdere tempo….…: non ci sembra vero!
Generosamente ci ha regalato una bella e divertente conferenza, forse è stata la sua ultima uscita pubblica.
Giorgio Celli è morto. Abbiamo pensato a quale confusione l'avrà accolto "di là"….. miao bau bzzzzz ronf ruarrr uuuu cipcip iioo iiiiiiiii chicchirichììììììììììì  in quanti gli saranno andati incontro? Ci saranno stati anche i nostri animali Antoine, Sole  e Mino, Virgola, Milady, Giovanni Francesco, Siamesone, il Grigio, il Nerone, Micio,  Pookie e Tigre e la sorella col micino, Astorino, Fred con l'Agatona, Eciu, Micino, Jackino, Cirillo il gatto bianco del maestro Vivarelli,  Cane, Ginsi, Ciucio, Rigoletto, Tea, Teodoro e Trillirilla, Biancolatte detto Bianci, e Clara…..con Mario …. poi……..tutti i suoi adorati animali…. i suoi gatti… e il gatto Ciro, per la cui morte, recente, aveva versato tante lacrime. Tutti intorno al Professore e sicuramente anche le allodole, che hanno accompagnato nella morte San Francesco, gli avranno dedicato un volo. Già: se come si dice "…in Paradiso ti accolgano i Santi…." chi se non Francesco può aver teso la mano a Giorgio Celli?
Al figlio Davide va il nostro pensiero. Un. pensiero espressione di quanto siamo addolorati per la perdita di questa persona   eccezionale e che esprime gratitudine per quello che da questa persona abbiamo avuto.
Vi chiediamo un minuto di silenzio
Dopo Sandra Pinna Pintor darà l'avvio al concerto che inaugura la nostra "Estate chiacchierina"
Grazie


 
Torna ai contenuti | Torna al menu